Le Società Operaie di Mutuo Soccorso nascono alla fine del XIX secolo come associazioni tese all’autodifesa operaia di fronte all’assenza di uno stato sociale. Oggi Il Piccolo Cinema si pone come obiettivo la creazione di uno spazio in cui si possano stabilire e fornire strumenti di autodifesa.

Nel mondo contemporaneo non è possibile eludere né minimizzare l’importanza delle immagini in movimento e l’effetto che queste hanno sulla vita quotidiana. Che si tratti di “cinema” o “televisione”, o “streaming video”, l’immagine in movimento, il video, è alla portata di tutti, e tutti siamo coinvolti, non solo come spettatori ma anche come autori e creatori di contenuti. Tutto può essere filmato attraverso telefonini e telecamere tascabili, e mostrato in tempo reale a migliaia di persone sparse in tutto il mondo. Ma non è solo nella cronaca e nel reportage che si manifesta l’importanza dell’immagine: l’incredibile democratizzazione cui stiamo assistendo con l’arrivo e lo sviluppo del digitale, la cui portata fino a pochi anni era vagamente prevista, l’inarrestabile ascesa della possibilità di sperimentare e di creare, sono occasioni che bisogna imparare a sfruttare anche per non esserne schiacciati.

In questi decenni abbiamo conosciuto le infinite potenzialità del linguaggio visivo. Abbiamo capito che non solo se ne devono conoscere le tecniche e le sottigliezze, ma che bisogna essere consapevoli delle sue varie sfumature, per evitare, come già accaduto in passato, che una sola lingua s’imponga, annientando, per pigrizia o per questioni commerciali, tutte le altre, spesso molto più espressive. Proprio come di fronte a qualunque altro tipo di linguaggio, bisogna partire da una base comune, di cui ciascuno si deve impadronire per non cadere vittima di equivoci e per non aderire supinamente a una visione che non gli appartiene.

DOMENICHE di mutuo soccorso

Alcune domeniche, il Piccolo Cinema accoglie un momento di discussione e riflessione intorno a idee di film o produzioni in corso di lavorazione. Giovani autori alle prime armi o gruppi di lavoro che lo richiedono possono così esporre il proprio progetto, sottoponendolo allo sguardo critico di un pubblico di amatori e professionisti. In questi momenti, liberi e aperti a tutti, il Piccolo Cinema realizza in pieno la sua natura di centro di mutuo soccorso cinematografico, facendosi punto di riferimento in città per un laboratorio permanente di giovani registi, tecnici, autori e spettatori di cinema.

Double

Presentazione del progetto di Valerio Valente

Marana

Presentazione del progetto di iovanni Benini e Davide Provolo

IMPA la città

Presentazione del progetto documentario di Diego Scarponi

Ines e Rafik

Presentazione del progetto di Federico Francioni

Khawalung

Presentazione del progetto di Giacomo Nerici

27+0

Presentazione del progetto di Donatella Di Cicco

Nel mondo

Presentazione del progetto di Danilo Monte e Laura D’Amore

Un, dois, treis

Presentazione del documentario di Giulia Bonaudi ed Emanuela Stalla.

A cross

Presentazione del progetto di Irene Dorigotti

Vite sospese

Presentazione del progetto di trilogia filmica di Manuel Coser